L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

5 aprile 2003

I magistrati e la sfida della professionalità

A cura di Edmondo Bruti Liberati, prefazione di Virginio Rognoni

Il sistema di valutazione della professionalità deve essere finalizzato all'obbiettivo del servizio giustizia reso alla società. I magistrati debbono assumere l'impegno per un costante aggiornamento e miglioramento della loro professionalità, debbono sentirsi responsabili non solo del loro compito specifico, ma anche del funzionamento complessivo dell'ufficio in cui operano.


I cittadini hanno diritto a un magistrato imparziale ed indipendente, adeguatamente formato e professionalmente attrezzato.
L'indipendenza esterna ed interna dei magistrati, la salvaguardia dell'organizzazione della funzione giudiziaria come "potere diffuso" e non gerarchizzato sono garanzia essenziale per la tutela dei diritti dei cittadini e per la stessa efficienza del servizio giustizia.



Scarica l'allegato
I magistrati e la sfida della professionalità | pdf, 2919 kb

stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati