L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.




https://anm.dol.it/3105/contrasto-dei-reati-contro-la-pa-in-abbinamento-con-la-proposta-di-legge-c-765-colletti-recante-modifiche-al-codice-penale-in-ma.htm
Approfondimenti giuridici | Documenti ufficiali
12 novembre 2018

Contrasto dei reati contro la PA in abbinamento con la proposta di legge C. 765 Colletti, recante modifiche al codice penale in materia di prescrizione dei reati.

Trascrizione dell’audizione svolta il 12 novembre 2018 dal Presidente dell’ANM, Francesco Minisci, davanti alle Commissioni Giustizia e Affari Costituzionali della Camera dei Deputati

Io ringrazio le Commissioni affari costituzionali e della giustizia per aver voluto coinvolgere ancora una volta l’Associazione nazionale magistrati in questo ciclo di audizioni. Oggi parliamo di un tema che è salito alla ribalta in maniera significativa negli ultimi tempi. Noi abbiamo espresso la nostra opinione anche pubblicamente negli ultimi tempi.
Prima di entrare proprio nel merito di questa norma che si va a riformare, vorrei fare alcune considerazioni di ordine generale perché da quello dobbiamo partire per comprendere bene la portata di questo. Credo che si possa essere tutti d’accordo che è un processo lungo, non è un giusto processo, per nessuno né per l’imputato né per la persona offesa né per l’azione dello Stato. Occorre quindi trovare le soluzioni per snellire le procedure e accorciare i tempi di celebrazione del processo penale guardando sia all’efficacia dell’azione giudiziaria sia alla tutela delle garanzie, trovando evidentemente il giusto equilibrio.
In questa sede voglio ribadire che l’interruzione della prescrizione dopo la sentenza di primo grado è stata da sempre sostenuta dall’Associazione nazionale magistrati, ma questa interruzione è solo uno degli strumenti per evitare che gran parte del lavoro dei Tribunali sia di fatto inutile. È la tessera di un puzzle più ampio da inserire in una cornice più ampia e articolata, in un assetto complessivo perché altrimenti rischia di diventare inefficace, di non migliorare le cose se non sarà accompagnato da interventi finalizzati ad accelerare lo svolgimento dei processi.

Leggi tutto il testo della trascrizione dell'audizione